Giacomo Ceschi, sound designer e artista veronese, ha trasformato i dati della colonna meteo posizionata nella parcella De Buris del vigneto La Groletta in musica, permettendo così all’Amarone De Buris 2010 poter essere ascoltato oltreché degustato.
Ma cos’è esattamente un sound designer?
Ce lo racconta lui stesso nell’Ouverture de “Il lusso del tempo”, il podcast De Buris, curato da Giulia Taviani Tommasi, giornalista e voce della quinta generazione Tommasi.

Ascolta su Spotify

Giacomo Ceschi – Artista Sound Designer
Il filo rosso che lega Giacomo alla musica è la sua continua e profonda indagine verso la prima essenza del suono: dopo aver frequentato il corso di musica elettronica presso il conservatorio “Arrigo Pedrollo” di Vicenza, porta avanti la sua visione attraverso live performance, field recording e installazioni interattive. Direttore artistico del Path Festival di Verona, Giacomo viaggia nell’universo della sonorità armonizzando raziocinio e sperimentazione, in un risultato che muta attraverso il tempo, lo spazio e il mezzo.

#TheWineRecord è il primo concept album dove il vino diventa musica.
Giacomo Ceschi ha composto 8 tracce musicali, che uniscono i suoni del ciclo produttivo del vino alla traduzione sonora dei dati metereologici dell’annata 2010, creando così sonorità singolari e inedite.
Le note che ascoltiamo e le note che riecheggiano al palato suonano all’unisono, De Buris 2010 diventa così un’esperienza nuova, estremamente intima e piacevole.
Il suono del Tempo è servito.